COMUNICATO n 72 - Norme di comportamento in caso di eventi sismici

Ai docenti - Agli studenti - Al personale ATA

In ottemperanza agli obblighi previsti dal D.lgs. 81/08 relativi alla Sicurezza nei luoghi di lavoro da parte dei lavoratori e in riferimento alla possibilità del verificarsi di ulteriori eventi sismici durante le ore di attività scolastica, si ricordano di seguito le principali indicazioni da seguire:

Se al momento del terremoto ci si trova all'interno dell'edificio:

  • mantenere la calma;
  • interrompere immediatamente ogni attività;
  • non precipitarsi fuori;
  • se si è nei corridoi o nel vano delle scale rientrare nella propria classe o in quella più vicina;
  • allontanarsi da porte e finestre con vetri o da armadi, perché cadendo potrebbero ferire;
  • restare all'interno dell'aula e proteggersi da cadute di calcinacci, lampadari, finestre o altro, ponendosi nella posizione più riparata, sotto la protezione delle strutture più resistenti (colonne e muri portanti, architravi in cemento armato);
  • ripararsi sotto ai banchi (posizione a uovo con le mani a protezione della testa), sotto alla cattedra oppure addossarsi ad un muro maestro il più lontano possibile dalle finestre;
  • dopo e soltanto dopo, quando la scossa è terminata, uscire con calma dall'aula badando a controllare la percorribilità della via di evacuazione prevista ed in particolare  verificando che le scale non abbiano subito danni;
  • per la fase di esodo, seguire le procedure previste dal Piano di sicurezza e di evacuazione dell'Istituto e portarsi nei punti di raccolta previsti.

Se al momento del terremoto ci si trova all'esterno dell'edificio:

  • allontanarsi dall'edificio, dagli alberi, dai lampioni e dalle linee elettriche;
  • cercare un posto dove non si ha nulla sopra di sé e, se non lo si trova, cercare riparo sotto qualcosa di sicuro, come una panchina.

All'ordine di evacuazione:

  • tralasciare il recupero di oggetti personali (libri, zaini, abiti o altro);
  • l'insegnante prenda con sé il registro di classe;
  • non usare l'ascensore;
  • seguire le indicazioni dell'insegnante o del responsabile incaricato per assicurare il rispetto delle precedenze:
  • seguire le vie d'esodo indicate;
  • camminare in modo sollecito, senza soste preordinate e senza spingere i compagni;
  • attenersi strettamente a quanto ordinato dall'insegnante o dal responsabile incaricato nel caso in cui si verifichino contrattempi che richiedono una modificazione delle indicazioni del piano di evacuazione, senza prendere iniziative personali;
  • raggiungere la zona di raccolta assegnata e collaborare con l'insegnante per controllare la presenza dei compagni prima e dopo lo sfollamento.

Roma, 18 gennaio 2017

Il Dirigente Scolastico

Maria Gemelli

F.to a mezzo stampa ai sensi

dell’art. 3 c. 2 della Legge 39/1993

Privacy | Note legali

Questo sito utilizza cookie solo per facilitarne il suo utilizzo,  scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie (premere OK per continuare).